Santo Patrono

San Giovani Decollato – 29 Agosto

La contrada della Pantera celebra la propria Festa Titolare il 29 Agosto, nella ricorrenza liturgica della decollazione di San Giovanni Battista. Questo santo è l’unico di cui si ricordano sia la nascita terrena, celebrata il 24 Giugno, che la morte, ovvero la nascita al cielo, il 29 Agosto. San Giovanni Battista, cugino di secondo grado di Gesù, viene ucciso nel 35 d.C. in quanto si era più volte espresso contro la condotta di Erode Antipa, che conviveva con la cognata Erodiade. Per questo il re di Galilea lo aveva fatto imprigionare, ordinandone poi la decapitazione, quale desiderio espresso da Salomè, figlia di Erodiade. 

La devozione panterina nasce nel XVII secolo, quando la contrada, alla ricerca di una sede stabile, si insedia nella Cappella di San Giovanni Decollato sita all’interno di Porta Laterina, dove gli abitanti di Stalloreggi e del Laterino si riuniscono per svolgere le proprie assemblee. La cappella data in custodia inizialmente  alla Compagnia della Morte, viene poi ufficialmente concessa in uso alla Contrada il 27 Febbraio del 1685 dal Granduca di Toscana Cosimo III, mentre solo il 14 Marzo dello stesso anno, la Magistratura della Biccherna ufficializza la concessione, lasciando inalterato l’uso condiviso con la Compagnia della Morte. Dal 29 Agosto 1685 la Contrada del Laterino, detta “della Pantera”, celebra la ricorrenza della Decollazione di San Giovanni Battista. La Cappella viene successivamente ristrutturata ed ampliata a spese della Contrada tra il 1685 ed il 1688, con l’annessione della sagrestia nel 1719.

Nel 1731 la contrada riceve le reliquie del Santo Titolare donatele dal Pievano di San Giovanni. Un secolo dopo l’insediamento nella Cappella, nel 1786, la Contrada deve lasciare la stessa in quanto destinata a stanza mortuaria del nuovo cimitero, previsto da un provvedimento del Granduca Pietro Leopoldo II nel 1784. Il 4 Luglio del 1786, la Contrada lascia quindi la sua prima sede, che viene poi demolita nel febbraio 1893.